Inglese per concorsi pubblici

Inglese per concorsi pubblici

E’ fondamentale iniziare a studiare inglese per arrivare il giorno del concorso pubblico a cui parteciperete preparati

La lingua inglese, infatti,  è sempre piu’ importante per avere accesso o ottenere un buon punteggio ai concorsi pubblici . Questo è un periodo in cui stanno uscendo tantissimi bandi pubblici pertanto è fondamentale iniziare a studiare e ad organizzare il lavoro! non devi perdere tempo e lo devi fare con costanza !

Se hai passato la prima parte di un concorso o stai pensando di iscriverti a qualche bando il nostro suggerimento è di fare il test online , una volta individuato il tuo livello iniziare a lavorare per avere delle competenze di base solide, dopodiche’ dovrai capire come si svolgono le prove sia scritte che orali per poter studiare con un obiettivo specifico .

E’ consigliato farsi seguire da un professionista per poter fare un lavoro accurato , ma sopratutto per non perdere di vista l’obiettivo.. I nostri insegnanti sono qualificati anche nella preparazione a test per concorsi o test universitari, cosi riuscirete a studiare ed arrivare il giorno del concorso preparati al meglio

Se vuoi maggiori informazioni contattaci !!!

Le nuove date dei Laboratori per l’Anno Scolastico 2020/21

Le nuove date dei Laboratori per l’Anno Scolastico 2020/21

CALENDARIO LABORATORI ANNO SCOLASTICO 2020-21

24

Ottobre

HALLOWEEN LABORATORY

Informazioni

Siete pronti a creare la Vostra creatura mostruosa per Halloween?
Vi aspettiamo rigorosamente vestiti a tema per preparare le Vostre Scary CreatureS! A seguire festeggeremo con una bella merenda, caramelle, musica e ….tante sorprese! Tutto in INGLESE!

14

Novembre

PIZZA LABORATORY

Informazioni

Il laboratorio di pizza è uno dei preferiti dai bimbi . L’obiettivo è far apprendere i termini chiave come gli ingredienti  e alcuni verbi di manipolazione mentre preparano la pizza con una musica di sottofondo che li aiuta a concentrarsi e ad assimilare il lavoro svolto .

E’ possibile farlo a partire dai 3 anni  Ogni laboratorio include la merenda finale 

I gruppi sono suddivisi per fasce di età . La prenotazione è obbligatoria

12

Dicembre

XMAS LABORATORY

Informazioni

Un lavoretto di Natale volto ad imparare termini specifici . Quest’anno abbiamo scelto una pallina di Natale . Importante l’utilizzo dei verbi “cut” , “stick” , “put” etc …. i bambini imparano i termini mentre creano il loro lavoro da portare a casa !

E’ possibile partecipare a partire dai 3 anni .  Ogni laboratorio include la merenda finale 

I gruppi sono suddivisi per fasce di età . La prenotazione è obbligatoria

16

Gennaio

BISCUITS LABORATORY

Informazioni

Creiamo la nostra maschera ed impariamo tanti nuovi termini . D’obbligo i verbi utili per creare il lavoretto , ma anche il materiale utilizzato come “scissors” , “glou” , “ “paper” 

I bambini sono invitati a venire in maschera per festeggiare al insieme il carnevale !!

E’ possibile partecipare a partire dai 3 anni .  Ogni laboratorio include la merenda finale 

I gruppi sono suddivisi per fasce di età . La prenotazione è obbligatoria

6

Febbraio

MASKS LABORATORY

Informazioni

Creiamo la nostra maschera ed impariamo tanti nuovi termini . D’obbligo i verbi utili per creare il lavoretto , ma anche il materiale utilizzato come “scissors” , “glou” , “ “paper” 

I bambini sono invitati a venire in maschera per festeggiare al insieme il carnevale !!

E’ possibile partecipare a partire dai 3 anni .  Ogni laboratorio include la merenda finale 

I gruppi sono suddivisi per fasce di età . La prenotazione è obbligatoria

20

Marzo

EMOTIONS LABORATORY

Informazioni

Questo laboratorio aiuta i bambini a parlare delle proprie emozioni e insegna loro a manifestarle nella maniera corretta . Attraverso un lavoro manuale con la pittura sulle emozioni , vengono insegnati i principali termini da utilizzare : happy – angry – sad – scared – disgusted.

L’emozionometro viene portato a casa per poter spostare la “molletta” quando cambia l’emozione che si sta vivendo e per poterla ripetere in inglese.

E’ possibile partecipare a partire dai 3 anni .  Ogni laboratorio include la merenda finale 

I gruppi sono suddivisi per fasce di età . La prenotazione è obbligatoria

27

Aprile

EASTER LABORATORY

Informazioni

Ovetto o coniglietto? Come per ogni festa non puo’ mancare il nostro laboratorio di Pasqua!
Preparati alla caccia alle uova e come sempre a creare un lavoretto da portare a casa per ricordarti questo Easter Laboratory.

How Big ? How long ? How far ?

How Big ? How long ? How far ?

Avete visto il maialino nell’immagine ? E’ un’immagine vera , l’ha scattata mia sorella mentre andava a lavorare !  Ma non perdiamoci in chiacchere …..quali domande vi vengono in mente guardandolo ? A parte pensare che è proprio buffo vedere un maialino che se ne va in giro tutto da solo , potremmo pensare a :

Quanto è lontano da casa ? Quanto pesa il maialino ? Quanto è lunga la strada percorsa ?

Andiamo a vedere varie domande utili da utilizzare con How (che in inglese caso significa quanto , ma potrebbe in atri contesti significare come ) :

Distanza (distance )  : how far is from ………. To …….. ?

Lunghezza (lengh ) : how long is/are ……….?

Larghezza (wide)  How wide is/are ………?

Altezza (height) How tall is/are ……… ?  (per persone )

How hight is/are ……..  ?(per cose )

Profondità (depth ) How deep is/are ……………..?

Dimensione (size)  How big is/are …………?

Peso (weight )  How much do/does ……  weigh?

Osserva la posizione dell’aggettivo nelle domande e nelle risposte

How tall are you ? I’m six feet tall

How high is Mont Blanc ?  It’s 4810 high

Se la domanda è How far …..? si possono usare from e to (da …… e  a…………) con i luoghi si cui si vuole conoscere la distanza . In ogni caso nella risposta non si deve ripetere far

How far is it from Paris to Amsterdam ? It’s 475 kilometers

How far is te bus stop from here ? It’s 200 metres from here

  • Per chidere la distanza, la lunghezza, la larghezza, l’altezza, la profondità , la dimensione , il peso si puo’ anche usare la costruzione

What’s the distance /lenght /witdth /height /depth / size / weight of …………?

ex What’s the height of Mont Blanc?

oppure  What’s your height ?

Provate a guardare un’immagine e sforzatevi di fare delle domande utilizzando le costruzioni sopra elencate , prima guardandole e successivamente senza leggere …vi ricordate come si dice lontano , oppure alto , oppure profondo , largo ??????? se la risposta è si avete fatto un ottimo lavoro , in caso contrario ….. non mollate !

Take it easy ! alla prossima

Tell a Joke day – notizie interessanti

Tell a Joke day – notizie interessanti

Sapevate che il 16 Agosto è il “National TELL a Joke day?” ….Iniziamo spiegando cos’è il Joke .

Joke è la barzelletta . Questo termine viene utilizzato anche per scherzo ex Are you joking ? (da non confondere con are you jogging? ) oppure Don’t joke! (Stai scherzando ? oppure Non scherzare)

In questo caso però parliamo di una giornata molto simpatica in cui si invita la gente a Raccontare Barzellette . Cosa Succede durante questo Tell a Joke Day ?

Ognuno racconta le PUNCHLINE (barzellette ) , questa giornata deve essere quindi riempita con gioia, risate e barzellette.

Lo sapevate che le barzellette (jokes) esistono dal 1900 prima di Cristo ? La leggenda dice che tutto nacque durante uno Fart joke (troppo imbarazzante da tradurre , quindi se incuriositi andate a cercare cosa vuol dire ) ..dopo l’accaduto il tutto si espanse a livello mondiale .

I jokes si possono differenziare in ONE-LINER , ovvero la singola battuta , detta anche spiritosaggine

Oppure il knock-knock joke, ovvero la classica barzelletta.

Ridere è salutare perché fa produrre endorfine, fa muovere i muscoli addominali ( waooo palestra senza sforzi!)  e fa rilassare la persona , allora perché non farlo ???

Ricordiamo che quando si racconta un Joke è importante usare i Gestures ( ovvero i gesti ) per enfatizzare ciò che si dice, ma questo per gli italiani non dovrebbe essere troppo difficile perché viene fatto comunemente

Per non “Fall Flat” ovvero non Fare Fiasco , oltre ai gesti , sono importanti le Tempistiche e  la giusta ironia.

Personalmente io non apprezzo l’ironia sfacciata o Tease pesantemente (prendere in giro ) a qualcuno per far ridere , ma questi sono gusti personali .

Voi che tipo di Jokes preferite ?

Siete bravi a raccontare barzellette o a fare battute ? Siiiii , perché anche questo è un dono !! Lancio una challenge  nonostante non sia ancora Agosto credo sia un buon momento per ridere  : scrivete una barzelletta o una battuta nei commenti, ridiamo un po’ insieme per far passare questo momento in cui a volte lo sconforto arriva !

Business English

Business English

Inglese Aziendale? Si grazie!

Nelle ultime settimane abbiamo ricevuto tantissime richieste da managers , imprenditori , amministratori delegati , impiegati aziendali che vogliono migliorare il loro inglese per poter affrontare al meglio il mondo lavorativo.

La prima richiesta che arriva è di poter fare un corso di Business English ! Vorrei sfatare un po’ il mito dell’inglese aziendale . Cosa intendo ?

Secondo ricerche per poter chiudere un contratto o piacere al proprio cliente è essenziale sostenere una comunicazione ergo creare il famoso “rapport” , alla base dunque poter chiaccherare tranquillamente ad una cena di lavoro di piu’ temi che spaziano dalla famiglia ad acquisti immobiliari etc … senza avere il cosìdetto “blocco linguistico” .

Quello che intendo è la Nostra Scuola di Inglese ritiene essenziale avere un buon livello comunicativo generale da inglobare all’ utilissimo inglese aziendale .

Quali sono gli obiettivi ?
Implementiamo le lezioni di Business English che richiedono le conoscenze per poter affrontare un meeting , una conference call, una telefonata, le mails , gestire le obbiezioni …… con argomenti che servono per potersi esprimere facilmente utilizzando concetti fuori dagli schemi lavorativi.

Essenziale definire gli obiettivi prima dell’inizio dell corso , chiarire il programma  e a seguire basare le lezioni su molta pratica : listening , vocabulary e role play , in modo che si possano acquisire i termini il piu’ velocemente possibile.

Vediamo qui di seguito alcune frasi per poter presentare  un collega :

This is ……. (John Kids )

Let me introduce you to our General manager

Can I introduce you to George ?

I’d like you to mee tour new marketing director

I want you to meet the rest of the rest of the team

E’ molto importante per poter capire con chi abbiamo a che fare imparare i seguenti titoli utilizzati spesso con abbreviazioni :

MD : MANAGING DIRECTOR

CEO : CHIEF EXECUTIVE OFFICER

CFO : CHIEF FINANCIAL OFFICER

VP: VICE PRESIDENT

CIO:  CHIEF INFORMATION OFFICER

Leggete e ascoltate e vedrete che sarà tutto piu’ semplice !

 

 

 

 

La pronuncia dell’ “h”

La pronuncia dell’ “h”

ARE YOU ITALIAN ??  

Parliamone… gli italiani hanno delle caratteristiche ben precise nella pronuncia della lingua inglese ….

Capita spesso  che anche chi ha un buon livello di conoscenza della lingua quando si trova all’estero riceve questa domanda “are you italian ???” ………e dopo anni di studi casca il mondo addosso cercando di capire come ha fatto questa persona a capire che siamo italiani nonostante il nostro fantastico inglese !

Andiamo ad elencare gli errori piu’ comuni che commette l’italiano per cercare di lavorarci ed avvicinarci il piu’ possibile al mother tongue !

1 INCAPACITA’ DI ASPIRARE LE H , moltissime parole inglesi richiedono l’uso dell’ h aspirata ! Come possiamo fare per avere il giusto approccio ? Ogni volta che ci troviamo davanti ad una parola che richiede l l’ h aspirata facciamo finta di dover appannare un vetro e pronunciamo la parola .PROVATECI E’ FACILE !

2 Attenti alle consonanti mute r , l , b, h, k, n , p, s , t , d,  c e w . Ci sono infatti delle parole in cui non devono essere pronunciate:  alcuni esempi (k)nife – wate(r) – we(d)nesday – Provate a cercare le parole che richiedono consonanti mute ed allenatevi !

3 i 19 fonemi legati alle 5 vocali hanno bisogno di un capitolo a parte , considerate che solo per la A ha 7 pronunce diverse !!! 

4 il TH : attenzione all’uso del th , per poter pronunciare la Th in maniera corretta dobbiamo fare una distinzione :  alcune volte il suono diventa D “the” – altre volte è piu’ simile a una F “three”

Credo fermamente che sia necessario conoscere le regole, ma il mio consiglio  è di affiancare alle regole moltissimi ascolti (listening o film ) , cercando di riprodurre i suoni che sentite e di memorizzare le parole cosi’ come si dicono …un po’come fanno i bambini in fase di apprendimento.

Good luck !

Pin It on Pinterest

Open chat
1
Ciao, come posso aiutarti?